“Camminare la Campagna del Parco”…del Parco Nazionale del Circeo

You Are Here: Home / TerraLatina / Luoghi / Agro Pontino / “Camminare la Campagna del Parco”…del Parco Nazionale del Circeo
Sentiero_del_Parco_del_Circeo
Taccuini di Viaggio_Viaggi “d’Autore”Camminare la campagna del ParcoDSC_0238xParco Nazionale del CirceoCIMG9094xDSC_0246xTerracina-vista01sentiero_cartello_Ganciagrilatina_panoramicail giardino anticoganci_visitatori_piantafoto_sito_trek_pncagrilatina_prodottiblogger-image-2102502855Pag. 47 San Felice Circeo II - La Torre dei Templarigiancarlo_fossanovaP1020115grapes-1994650_960_720Domiziano05

Parco Nazionale del Circeo
Sentiero 1
slow food

CAMMINARE LA CAMPAGNA DEL PARCO

Camminare la campagna del Parco”, II° Edizione, programma di itinerari letterari – enogastronomici, di turismo sostenibile nel Parco Nazionale del Circeo e dintorni, dal 23 settembre al 28 dicembre.

 

Per il secondo anno, inizia da domenica 23 settembre da Villa Fogliano e dalle aziende agricole vicine, “Camminare la campagna del Parco”, un nuovo ciclo di itinerari letterari e enogastronomici, di turismo sostenibile nel Parco Nazionale del Circeo e dintorni dal 23 settembre al 28 dicembre voluto dall’Ente Parco, grazie al suo contributo, e realizzato a cura della coop Il Sentiero, con la collaborazione di Slow Food Latina.

Percorsi enogastronomici con visite guidate, eventi e incontri a tema enogastronomico nel Parco Nazionale del Circeo, le sue campagne, le Aziende Agricole, di allevamento, pesca e di trasformazione alimentari e il territorio circostante del Parco.

Un ricco calendario di giornate di visite a tema (agricoltura sostenibile, vino, pesca, allevamento, olio) e, novità di questa seconda edizione, delle visite letterarie o spettacolarizzate chiamate “Viaggi d’autore” e una originale attività di “Taccuini di Viaggio” ovvero un itinerario con l’artista Giancarlo De Petris un illustratore di “Diari di Viaggio”, disegnando e raccontando le storie dei luoghi visitati. Insomma, un variegato e originale programma di “camminate”, incontri enogastronomici a tema ed eventi da fare e condividere insieme in modo partecipato. Il programma durante le festività natalizie con una assoluta novità, ovvero una “visita animata” rivolta ai bambini, nel cuore della Foresta del Circeo, nella bellissima area di Lestra Cocuzza.

Attività che hanno come filo conduttore le “storie di cibo e sostenibiltà”, i valori culturali e ambientali del paesaggio, città e monumenti della campagna da …camminare.

Il titolo scelto, “Camminare la campagna del Parco”, riprende un termine usato da Veronelli e ricordato costantemente da Carlo Petrini per evidenziare l’inizio e il costante riferimento dell’operato di Slow Food. E’ un invito a ricercare, scoprire, approfondire che non riguarda solo il cibo ma anche e soprattutto l’umanità che lo produce.

Dopo la positiva esperienza della passata edizione, la Coop. Il Sentiero e Slow Food intendono promuovere attività finalizzate a valorizzare le tante esperienze di sostenibilità, le produzioni locali, il “buono, pulito e giusto”, per usare il felice slogan coniato da Carlo Petrini, presenti nel territorio.

Scegliendo volutamente un periodo turistico “fuori stagione” per allargare la fruizione del territorio in altre stagioni, che merita di essere vissuto proprio per le diverse e suggestive peculiarità autunnali-invernali.

Il progetto ha il patrocinio, la partecipazione e la collaborazione di vari soggetti istituzionali, associativi, aziende e artisti del territorio.

NB. Per partecipare, avendo previsto un numero massimo di partecipanti E’ OBBLIGATORIA LA PRENOTAZIONE online andando sui singoli eventi in programma qui sotto in elenco!

____________________________________________________________________

Calendario attività

 Domenica 23 settembre

Viaggio d’Autore: “Seduzione a Fogliano” – Villa Fogliano-

Sabato 29 settembre  

“Camminare la campagna”: Sabaudia e della Foresta del Circeo a Lestra Cocuzza e aziende di allevamento, trasformazione e vendita. Tema della giornata: la pastorizia e l’allevamento (Intera giornata)

Sabato 13 Ottobre

Taccuini di Viaggio San Felice Circeo; centro storico

laboratorio di disegno e visita letteraria nel centro storico – max 35 pax

Appuntamento: h 10.00 | Proloco di San Felice Circeo, P.zza Lanzuisi | Durata: 3,0 ore circa

PROSSIMI APPUNTAMENTI

 Sabato 20 ottobre 

“Camminare la campagna; il Vino tra storia e presente”: Visita letteraria enogastronomica nel Parco Nazionale del Circeo, tra Sabaudia e San Felice e dintorni e delle aziende vinicole con “Laboratorio del Gusto”

Appuntamento: h 9.30 | Centro Visitatori del Parco – Sabaudia / auto propria per spostamento    Durata: 3,5 ore circa

Domenica 21 ottobre 

“Camminare la campagna; Agricoltura sostenibile, “Buona, Pulita e Giusta”: Visita letteraria enogastronomica di Villa Fogliano e aziende agricole biodinamiche e biologiche con “Laboratorio del Gusto”

Appuntamento: h 9.00, Villa Fogliano – Ingresso Giardino / auto propria per spostamento

Durata: 3,5 ore circa

Domenica 4 novembre

Viaggio d’Autore: “il Rombo di Domiziano” – Villa di Domiziano – Visita spettacolarizzata Appuntamento: h 9.30, ingresso Area archeologica Villa Domiziano – Sabaudia | Durata: 2,0 ore circa

“Ora più non dirai, Paola, al tuo sciocco / Marito quando correre vorrai / Dal tuo amante lontano, che ad Albano / Ti vuole all’alba Cesare o al Circeo”. Nelle terme, tra bagni caldi e di vapore, in palestra o in grandi sale ad esedra, ringraziando Apollo per lo splendido sole che bacia il soggiorno e le ricche mense apparecchiate per l’imperatore e i suoi ospiti. Ozi e congiure di palazzo, poesie e chiacchiere risuonano ancora una volta nella memorie delle mura della Villa di Domiziano nella riserva naturale di “Rovine di Circe”.

Sabato 10 novembre

“Camminare la campagna; le Coste Fragili, il mare”: Visita letteraria enogastronomica Terracina e aziende agricole e ittiche

Appuntamento: h 9.30 | Parco del Montuno, Via Dante Alighieri- Terracina

Durata: 3,5 ore circa

Domenica 11 novembre

Viaggio d’Autore: “Il Maestro della scuola dei Guitti” – Foresta-Lestra Cocuzza

Appuntamento: h 9.30, Centro Visitatori del Parco – Sabaudia / auto propria per spostamento |

Durata: 2,5 ore circa

Agli inizi del secolo un folto gruppo di igienisti, scienziati, artisti e letterati si impegnarono in una lotta senza quartiere per sconfiggere la malaria e l’analfabetismo nella campagna romana. “Un Maestro della scuola dei Gutti” ricostruisce questa guerra di frontiera iniziata molto prima del fascismo, che raccolse gli sforzi dei “garibaldini dell’alfabeto”.

“…A due passi da Roma. Capanne di paglia, come cumuli di strame. Vivono in capanne, senza pavimento, sembrano anche loro di fango, guardano attoniti, bimbi e vecchi […] Li chiamano guitti. Dormono accatastati, nel fumo, nel puzzo […]come possono vivere li, come?….” (Sibilla Aleramo

Sabato 8 dicembre

 “Camminare la campagna; l’olivicoltura”: Visita letteraria enogastronomica dell’Abbazia di  Fossanova e delle Aziende agroalimentari del territorio con “Laboratorio del Gusto” Appuntamento: h 9.30 | Abbazia di Fossanova – Infopoint / auto propria per spostamento  

Durata: 3,5 ore circa

Domenica 9 Dicembre

Taccuini di Viaggio  Sabaudia; centro di fondazione – ; laboratorio di disegno e visita letteraria nel centro cittadino. Appuntamento: h 10.00 | Proloco di Sabaudia| Durata: 3,0 ore circa

Venerdì 28 dicembre

(speciale attività per bambini).

“IL MAESTRO DELLA SCUOLA DEI GUITTI” Lestra Cocuzza e “Museo C. Ortese”

Appuntamento: h. 10.00, Lestra Cocuzza – Museo “C. Ortese”, Foresta del Parco – Sabaudia

Durata: 1,0 ora circa

Visita spettacolarizzata per bambini a Lestra Cocuzza, nella Foresta del PNC, condotti da una Guida/Attore e un musicista/narratore, con la partecipazione della “Strega della Palude e la zanzara Carmelo”. Una storia fantastica nel cuore della natura del Parco.


 

“Camminiamo la campagna perché il territorio agricolo del nostro paese è la nostra identità, è ciò che siamo e ciò che eravamo. Prendersene cura significa pensare a ciò che vogliamo per i nostri figli.
La bellezza e la grande biodiversità umana e culturale della nostra penisola è figlia di un rapporto unico tra la civiltà umana e l’ambiente che l’ha ospitata per millenni. La sapienza dei contadini e la cura degli artigiani nel corso dei secoli hanno plasmato profondamente il paesaggio, rendendolo ciò che è oggi e rendendo noi ciò che siamo.
Il modo per difendere il suolo e il paesaggio non è “togliere l’uomo”, creare oasi per turisti a targhe alterne, isolare e realizzare musei a cielo aperto. Quello è una piccola parte, che ha la sua importanza per territori particolarmente fragili, ma è minima e tale dovrebbe restare. Al contrario l’uomo deve tornare a occuparsi di territorio, ad abitarlo, tornare a stringere legami con la terra e a pianificare la gestione dello spazio.
Senza uomo non c’è futuro per il paesaggio agrario e rurale italiano. Ci vuole però un approccio radicalmente differente rispetto a quello degli ultimi decenni.
Sulla terra non si produce solo cibo, ma si protegge e si rielabora il paesaggio, si cura il suolo, si alimenta la biodiversità. Al tempo stesso si conserva la salubrità dell’aria e dell’acqua, si organizzano nuove modalità di turismo leggero e di fruizione del tempo libero, si riscoprano saperi di cultura enogastronomica e saperi manuali in via di estinzione, si riattivano forme cooperative di lavoro e di condivisione, ci si prende cura delle disabilità (fattorie sociali), e si sperimentano forme innovative di apprendimento (fattorie didattiche).”

 

“Cominciate col fare ciò che è necessario, poi ciò che è possibile. E all’improvviso vi sorprenderete a fare l’impossibile”. (Francesco d’Assisi nel 1297)

 *******************************************************************************

 

Ancora non ci sono recensioni.

Be the first to review ““Camminare la Campagna del Parco”…del Parco Nazionale del Circeo”